Babylon: la pellicola sugli anni ’20 con Brad Pitt e Margot Robbie

su
Gnius
immagine al post Babylon: la pellicola sugli anni ’20 con Brad Pitt e Margot Robbie

Uscirà il 25 dicembre 2022 il nuovo film di Damien Chazelle, talentuoso regista di capolavori come La La Land e Whiplash: Babylon, così si chiama la pellicola, già sta attirando la curiosità di addetti ai lavori e appassionati.

Il cast comprende pezzi da novanta come Margot Robbie, l’apprezzata Harley Quinn di Suicide Squad, Tobey Maguire, il primo Spiderman che potrebbe tornare in No Way Home, e Brad Pitt, protagonista di numerosi film di successo, tra cui Fight Club, Seven, Bastardi senza Gloria e la serie di Ocean’s Eleven, una trilogia che, come tanti altri film di successo, tra le sue ambientazioni ha il casinò e come elemento fondamentale i vari passatempi che vi si trovano all’interno.

Babylon sarà ambientato negli scintillanti anni Venti, durante il passaggio tra il cinema muto e il cinema sonoro, una fase fondamentale per la storia della settima arte.

Nel cast, oltre ai giganti di cui sopra, appariranno altri attori di livello come Olivia Wilde, Katherine Waterstone, Li Jun Li, Eric Roberts, Max Minghella, Samara Weaving, Spike Jonze e Jeff Garlin.

Le riprese del film si stanno svolgendo in California, a Santa Clarita, e già sono arrivati i primi scatti dal set. Nelle foto vediamo Brad Pitt in total white, casual ma elegantissimo, e la splendida Margot Robbie con scarpa nera con tacco altissimo, vestaglia e body e capelli rossi lunghi e mossi.

L’attrice, ora nelle sale con Suicide Squad, interpreterà infatti Clara Bow, una delle protagoniste più belle e affascinanti del cinema degli anni ‘20, che ispirò il personaggio di Betty Boop.

Il film, che vedrà personaggi storici accanto a personaggi fittizi, è stato paragonato al Grande Gatsby. Prodotta da Olivia Hamilton, Matt Plouff, Marc Platt e Tobey Maguire, la pellicola, che sarà distribuita dalla Paramount, si preannuncia come uno dei film protagonisti degli Oscar 2023.

L’attesa intorno al film non è dovuta solo al cast di stelle, ma anche alla curiosità intorno al 36enne regista di Providence, considerato uno degli astri nascenti del cinema statunitense.

Se già Whiplash aveva fatto gridare al miracolo, è con La La Land che Damien Chazelle ha toccato l’apice della sua arte (almeno per il momento): il film ha avuto talmente tanto successo di pubblico e critica da avergli permesso di vincere il premio Oscar alla miglior regia, il più giovane regista della storia ad aver ottenuto il prestigioso riconoscimento, mentre il film, nel complesso, si aggiudicò ben sei statuette alla notte degli Oscar 2017.

Chazelle, a proposito di La La Land, ha detto di aver voluto conciliare un racconto “semplice come l’amore tra due persone” con “l’incanto della musica e della danza, come accadeva con i film di Jacques Demy”. Se da un lato il contributo di attori formidabili come Ryan Gosling ed Emma Stone ha senza dubbio avuto un ruolo nel determinare il successo del film, è stato l’occhio del regista, la sua prospettiva originale e vivace sul genere del musical ad aver colpito la mente e il cuore di appassionati e addetti ai lavori.

Babylon, ugualmente, potrà contare su attori di spessore. Tra questi, non si può non riservare un occhio di riguardo al “redivivo” Tobey Maguire: se i rumor e le teorie dei fan scommettono sul suo ritorno nelle vesti di Spiderman nell’attesissimo No way home del Marvel Cinematic Universe,, è altrettanto vero che per l’attore di Santa Monica si tratterebbe del primo lavoro dall’ormai lontano 2014, quando fu tra i protagonisti di Pawn Sacrifice di Edward Zwick.

Insomma, le premesse che Babylon funzioni ci sono tutte, anche per via del periodo storico di cui tratterà: il passaggio dal cinema muto al cinema sonoro è considerato cruciale per l’evoluzione del cinema e, soprattutto, uno dei periodi più felici e fertili della cinematografia americana. La pellicola vedrà l’ascesa e la caduta di alcuni dei protagonisti dell’epoca e darà un quadro lussureggiante di un’epoca senza dubbio affascinante.

Certo, la fine delle riprese è ancora in là nel tempo e prima di vedere il trailer del film passeranno dei mesi. Ma l’attesa è già cominciata: e non ce ne sorprendiamo affatto!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi