Addio Comandante Koenig.

Dopo la morte di George Romero, il cinema piange l’addio di un grandissimo attore.
Martin Landau è morto ieri all’età di 89 anni.
In Italia lo ricorderemo sempre come il Comandante Koenig della Base Luna nella bellissima serie Spazio 1999,
e Rolling Hand nella serie TV Mission Impossible.
Martin Landau è stato grande protagonista di film che fanno parte della storia del cinema, non solo americano ma anche Italiano.
Nanni Loy infatti lo scelse insieme a Nino Manfredi, Peter Falk e Jason Robards per il film Rosolino Paternò, soldato…
Nonostante molte candidature vince l’oscar in tarda età come attore non protagonista nel film di Tim Burton “Ed Wood“,
interpretando l’oramai attore anziano Bela Lugosi.

martin landau

Martin Landau icona della fantascienza

La serie TV che gli ha portato grande notorietà in Italia è sicuramente Spazio 1999.
É possibile vedere la serie completa su RaiPlay, ma è anche semplice trovare tutte le puntate di Spazio 1999 su YouTube.
Questo telefilm l’ha fatto diventare un’icona del cinema di fantascienza, diventato tra i comandanti più popolari di sempre,
il Comandante Koenig è citato in canzoni, film e libri tanto quanto il Capitano Kirk o il Capitano Picard di Star Trek.

Nel cinema di Fantascienza non ebbe ruoli da protagonista, ma per i fan di X-Files lui è Kurzweill, l’amico di famiglia di Mulder.

Martin Landau da Mission Impossible all’oscar

Chi è appassionato della serie originale di Mission Impossible non potrà non ricordare il camaleontico Rolling Hand:

Ma Martin Landau non è solo una star della TV.
É stato il vecchio Capitano nel film L’isola del tesoro del 1985,
ha impersonato Abe Karatz nel film Tucker di Francis Ford Coppola, ruolo che gli valse il Golden Globe.
Nel 1994 interpreta un anziano Bela Lugosi nel film Ed Wood di Tim Burton.
Ruolo che gli valse l’oscar come miglior attore non protagonista nel 1995.
Ha interpretato Al in EdTV di Ron Howard nel 1999.
L’ultimo film che ha interpretato è Remember in cui aiuta interpreta il ruolo di Max.

Condividi!
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on Reddit0Share on LinkedIn0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *